S.I.L.Po.L.SINDACATO ITALIANO LAVORATORI POLIZIA LOCALE

 

SEGRETERIA NAZIONALE - 00187 R O M A, Via delle Convertite (ang. Via del Corso), n. 5 -  telefax 1780. 010644

RIFORMA ORDINAMENTO POLIZIA LOCALE
INCONTRO DEL 1/2/2001 CON PRESIDENTE E RELATORE COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI

PRIMO RISULTATO POSITIVO


     Si è svolto oggi il preannunciato incontro tra le parti sindacali., tra le quali il SILPoL, e la Presidente della I Commissione – Affari Costituzionali della Camera dei deputati, On. Rosa Russo Jervolino e il Relatore della legge di riforma On. Luigi Massa, conseguente alla ferma e decisa opposizione al testo unificato delle proposte di legge approvato dalla Commissione stessa il 17 gennaio u.s..

Nel corso dell’incontro abbiamo manifestato tutto il nostro dissenso, particolarmente, in merito a:

-         sdoppiamento della Polizia Locale in corpi e servizi, con conseguenze negative sia sull’autonomia operativa che, soprattutto, sui diritti acquisiti, e da conseguire; che devono essere garantiti a tutti i lavoratori della Polizia Locale;

-         mancanza di chiarezza nelle attribuzioni delle funzioni e delle competenze, soprattutto in relazione alla dipendenza funzionale delle strutture di Polizia Locale che, in quanto dipendenti direttamente dal Sindaco o dal Presidente della provincia, devono essere riconosciute, a tutti i livelli, aree organizzative specifiche;

-         incertezza nell’attribuzione, a tutti gli operatori di Polizia Locale, dell’indennità di pubblica sicurezza;

-         mancanza di reali garanzie circa l’effettiva e piena equiparazione in favore di tutti gli operatori di Polizia Locale degli stessi istituti previdenziali e assicurativi riconosciuti agli appartenenti alla Polizia di Stato;

-         sostanziale inapplicabilità della possibilità del porto dell’arma affidata in via continuativa su tutto il territorio nazionale.

Nell’occasione abbiamo constatato la piena disponibilità sia della Presidenza, che del Relatore i quali hanno assunto l’impegno di fare proprie le indicazioni espresse dalle parti sindacali - delle quali abbiamo preso atto, con viva soddisfazione, della sostanziale e costruttiva unanimità e convergenza – mediante emendamenti da inserire nel testo della proposta di legge il cui iter riprenderà mercoledì 7 febbraio prossimo e sul quale valuteremo con la massima, dovuta attenzione la coerenza e la lealtà nei confronti degli operatori di Polizia Locale delle varie forze politiche rappresentate nella I Commissione Parlamentare.
Consapevoli dell’assoluta necessità di pervenire, entro la fine di questa legislatura, alla approvazione di un nuovo testo di legge di ordinamento della Polizia Locale, anche per evitare un pericoloso vuoto normativo conseguente al superamento della legge 7 marzo 1986, n. 65, per l’approvazione della riforma sul federalismo regionale, in atto all’esame finale del Parlamento, restiamo in vigile attesa, pronti alla mobilitazione a sostegno della legge di riforma che VOGLIAMO MODERNA E ADEGUATA alle esigenze della società civile, GIUSTA E CONFORME ai diritti e alle aspettative degli operatori di Polizia Locale

Roma, 1 febbraio 2001

IL SEGRETARIO NAZIONALE
Rosario Palazzolo

vai alla degli atti sulla riforma della legge 65/86

[ Home ] [ Chi siamo ] [ Comunicati ] [ Strutture ] [ Novità ] [ Per essere dei nostri ]
[ Il notiziario della Polizia Locale ] [ Legislazione ] [ Contratti ] [ Link ]