- Dal 16/11/2022 è esecutivo il nuovo CCNL 2019-21. Un contratto già scaduto, inadeguato a fronteggiare l’erosione dei salari che sta esercitando l’inflazione.
La specificità della P.M., tanto decantata come conquista dalle oo.ss. rappresentative e firmatarie del contratto, si confonde con la specificità di altri settori persino meglio considerati. Siamo ben lontani dai bisogni e da ciò che ancora si aspettano i lavoratori della Polizia Locale Italiana. La lotta della categoria deve continuare, perchè ci aspettano tempi duri ed una battaglia senza soste anche per il contratto decentrato nei Comuni.

AL SIG. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI On. Giorgia MELONI

pdf

L’avvio della nuova legislatura e l’immediata formazione del Governo, espressione chiara della volontà popolare, ripropone problemi vecchi e nuovi che meritano di essere affrontati con puntualità ed impegno nell’interesse esclusivo degli italiani. 

Siamo consapevoli della criticità del momento che la nazione sta atraversando e che ha prodoto e produrrà rifessi sui citadini italiani per ciò che atene la tenuta economica delle famiglie e del tessuto sociale di fronte al caro energia e ad un’infazione che è sempre più in crescita In questo contesto, intriso di grandi temi e di relazioni che richiederanno una visione anche sovranazionale nell’affrontare le questioni atuali, appare quasi secondario ed anche irriverente che si possa richiedere di inserire, tra gli impegni da assumere, quello della riforma della Polizia Locale Italiana, sia perché può sembrare marginale rispeto al calendario dei programmi generali, sia perché, negli anni, la consuetudine degli esecutivi a delegare questa materia al Parlamento non ha fnalizzato il risultato né nei confronti dello Stato né delle aspetative dei diret interessati di questo Comparto. 

foto articolo 18 10 22

Nessuna contrarietá alla collaborazione delle associazioni e dei corpi di vigilanza privata, ma è necessaria una adeguata regolamentazione nazionale con cui fissare i capisaldi della disciplina degli incarichi e delle collaborazioni e degli obiettivi perseguibili. Prima di ogni cosa bisogna impinguare gli organici della polizia municipale ed evitare che le carenze vengano sostenute e risolte, invece che con i concorsi, con la tecnica degli affidamenti a soggetti estranei alla pubblica amministrazione con vari artifici ed espedienti amministrativi.

foto r palazzolo 03Silpol, Mapli con il patrocinio del Comune di Terrasini hanno organizzato nell’Aula Consiliare del palazzo di Città una giornata per commemorare la figura di Rosario Palazzolo, Comandante della Polizia Municipale di Terrasini, fondatore e per tanti anni Segretario nazionale del Sindacato.
Una giornata intensa di emozioni che ha visto il Sindaco, Giosuè Maniaci, tracciare il profilo di comandante ed umano di Palazzolo distintosi per le sue capacità professionali e per essere stato punto di riferimento dei cittadini e dell’intero comprensorio territoriale. Ha inoltre assunto in quella sede l’impegno suo ed a nome dell’Amministrazione di volerne dare testimonianza attraverso l’intitolazione della locale Caserma di Polizia Municipale.

Rosario Palazzolo
Il 16 Settembre 2022 a Terrasini, sua città natale, ricordiamo Rosario Palazzolo, già segretario nazionale del sindacato, attraverso l'analisi del suo pensiero proiettato verso il futuro della Polizia Locale e delle sue qualità umane e professionali.

Abbiamo il piacere di condividere questo momento con i tanti che lo hanno conosciuto e con coloro che credono a quel sindacato originario nello spirito, ma attuale ed intrinseco ai bisogni della Categoria.

 

Loc palazzolo

 

 

 

pdf Con grande consapevolezza non siamo tra coloro che oggi esultano per la sottoscrizione, avvenuta il 04 agosto, dell’ipotesi di rinnovo del CCNL Funzioni Locali 2019/2021. Non lo siamo per tutta una serie di considerazioni che in sintesi cercheremo di rappresentare...

pdf IL VEICOLO DI SERVIZIO E’ STATO SPERONATO E LE
COLLEGHE FISICAMENTE AGGREDITE DA UN ENERGUMENO
PER RIPICCA NEI CONFRONTI DI UN VERBALE PER SOSTA
NEGLI STALLI DI SOSTA DEI MOTOVEICOLI

Piena solidarietà alle due colleghe appartenenti al Corpo di Polizia Locale di Scicli ed a tutti i colleghi del Corpo, vittime di un gravissimo atto intimidatorio e di violenza gratuita. Nella giornata di domenica 03 luglio, in pieno centro urbano, mentre una pattuglia di polizia locale era impegnata in un intervento per coadiuvare le operazioni di sicurezza nell’ambito di un incendio, un veicolo di servizio con a bordo due colleghe è stato speronato e le colleghe fisicamente aggredite da un energumeno, per ripicca e vendetta nei confronti di un precedente verbale per sosta negli stalli di sosta per motoveicoli, redatto da altri appartenenti al Corpo.

pdfGli operatori della Polizia Locale Italiana, in riferimento all’art. 5 della L. 65/86 , sono tributari di un decreto di P.S. che conferisce agli stessi le funzioni ausiliarie di Pubblica Sicurezza e la conseguente assegnazione dell’arma di ordinanza.

statuto lavoratoriRicorrono quest’anno i 52 anni dello Statuto dei Lavoratori, un prezioso testo normativo oggi calpestato dai padroni, dai datori di lavoro, dai dirigenti e dai funzionari pubblici e privati asserviti agli interessi della politica e dell’economia. Deriso da quella parte di lavoratori, che è complice e compiacente dei potenti di turno, adagiata su posizioni di comodo e sempre pronta a osteggiare quell’altra parte, che nonostante gli ostacoli lavora con Onestà e Dedizione, non si piega agli interessi di corte e non cerca posti d’onore nei palchi dei consigli di amministrazione delle aziende, nè lecca sederi svendendosi, perchè vuole soltanto affermare innanzitutto il potere della dignità, del rispetto umano e della libertà intese come valori di vita. Sono passati 52 anni ed abbiamo fatto cinquantadue passi indietro, calpestando tutti quei lavoratori e quelle persone che hanno speso il loro sangue, per difendere il Diritto ed i Principii.

pdf  Pregiatissimi Onorevoli Presidente della Regione Siciliana, Presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana, Presidenti delle Commissioni parlamentariCapigruppo dell'A.R.S.,la scrivente Segreteria Regionale ha appreso di una recente intervista rilasciata all'emittente catanese TELECOLOR,nel corso del programma “IL PUNTO”,in cuil'onorevole Presidente Nello Musumeci ha dichiarato a chiare lettere, seppur con notevole rammarico, che subito dopo l'approvazione della legge di bilancio 2022 “praticamente” si chiuderà l'attività legislativa della Regione Sicilia in vista dell'appuntamento elettorale del prossimo autunno, con buona pace di tutti i disegni di legge in itinere e delle aspettative dei tanti siciliani interessati compresi, per quel che qui interessa, la Polizia Locale siciliana per la riforma della l.r.17/90 ormai anacronistica ed obsoleta rispetto a quanto di epocale è avvenuto nell'ultimo trentennio in materia di polizia locale e di sicurezza e vivibilità.