LA SEGRETERIA NAZIONALE SILPOL

pdfsulla vicenda delle selezioni per la progressione economica orizzontale esprime la massima solidarietà ai colleghi del Nucleo Nomadi del Corpo di P.M. di Torino e stigmatizza l'evidente atteggiamento di sufficienza tenuto dall'amministrazione comunale e lo scarso interesse da essa manifestato riguardo all'impegno profuso dai colleghi, in prima fila nel contrasto delle criticità dei campi Rom in città. Il mancato rispetto di alcune fondamentali prerogative, in materia di valutazione del personale, ha penalizzato un gran numero di Agenti nonostante il pregevole ed indispensabile servizio svolto da essi quotidianamente sul territorio, con cui viene assicurato alla città di Torino un livello di sicurezza non indifferente. Condividiamo pertanto la lotta avviata dai nostri dirigenti sindacali e dalle rsu a tutela dei diritti dei nostri lavoratori e per la valorizzazione della loro attività svolta con sacrificio ed abnegazione nell'interesse non solo dei cittadini, ma anche dell'amministrazione comunale torinese.

 Ed ancora, la S.N. sostiene il documento unitario sottoscritto dalle oo.ss. di categoria della Polizia di Stato e della Polizia Locale, in occasione della prossima tornata elettorale amministrativa nella città di Torino, col quale tutti insieme chiedono al prossimo sindaco il massimo impegno per la soluzione della questione "sicurezza urbana" mediante l'adozione di un Progetto Sicurezza, che assicuri a tutti gli Operatori di polizia presenti nella città di Torino gli strumenti necessari al contrasto di ogni tipo di crimine, a garanzia della tranquillità e della sicurezza dei cittadini. Nello specifico il SILPoL si augura che il prossimo sindaco intervenga, per mezzo della "potente associazione" ANCI, affinché dia un input concreto, reale e fattivo all'approvazione di una legge nazionale, che riconosca ai Corpi della polizia locale italiana il giusto e doveroso status di Forza di Polizia ad ordinamento locale e persegua l'equiparazione normativa, contrattuale ed economica alle Forze di Polizia statali. Per quanto attiene gli sviluppi della battaglia sindacale e professionale portata avanti dai colleghi della città di Messina, porta del Mediterraneo multietnico e multiculturale, che sta avendo notevoli ripercussioni non solo all'interno del Corpo e che ha aperto un ampio valico attraverso cui fare passare un cambiamento etico e contrattuale nella fase di gestione delle risorse umane e strumentali, questa Segreteria Nazionale invita la Polizia Municipale di Messina a non desistere e rilancia l'appello all'unità della categoria e alla convergenza sugli intenti a tutte le oo.ss. e le rsu della categoria.

Il saluto e la solidarietà del SILPoL vanno ovviamente anche ai colleghi della Polizia Locale di Imperia, per la battaglia in atto, ed a tutti gli Agenti in lotta nel territorio nazionale. 

Resistere resistere resistere, dai territori, dalle località una sola voce, quella della Polizia Locale d'Italia.

3 Aprile 2016

 

Il Segretario Nazionale

Nello Russo

 

"seguici su fb qui":