MESSINA - MERCOLEDI 23 NOVEMBRE 2016 - PIAZZA ANTONELLO DA MESSINA – ORE 11,00

pdfEssendo state disattese le intenzioni del Governo Regionale, di concerto con il Governo Nazionale, di trovare una soluzione immediata e definitiva in merito alla stabilizzazione dei lavoratori precari utilizzati presso Enti Pubblici Siciliani, come discusso nelle sedute di cabina di regia all’uopo istituita,
nonché nell’incontro a margine dello sciopero generale del 30 giugno 2016; Tenuto conto che a pochi giorni dalla scadenza, 31 dicembre 2016,
dell’ultima proroga dei contratti in essere, nonché delle Attività Socialmente Utili e dei Lavori Socialmente Utili, le uniche notizie contraddittorie, in merito a procedure di stabilizzazione, si apprendono da articoli da parte di organi di stampa, cartacei e on line; Rilevato che le uniche azioni poste in essere dal Governo Regionale
attraverso gli Assessorati di riferimento, Lavoro e Autonomie Locali, consistono nella emissione di Circolari farraginose, contraddittorie ed in contrasto con norme vigenti in materia, finalizzate non alla soluzione del problema, ma bensì all’ennesima pleonastica ricognizione del personale utilizzato presso gli Enti Pubblici della Regione Siciliana, già da anni cristallizzato;